Home » Argomenti » AttualitĂ  » Nuova Guida Tecnica ANIE Energia: “CONDOTTI SBARRE ‐ Scelta, prescrizioni e utilizzo”

Nuova Guida Tecnica ANIE Energia: “CONDOTTI SBARRE ‐ Scelta, prescrizioni e utilizzo”

18/04/2018

Gli esperti di ANIE Energia hanno realizzato una nuova guida tecnica che illustra cosa sono i condotti sbarre, quando vengono utilizzati e i vari tipi in funzione dell’applicazione. Scopo della pubblicazione è offrire ai professionisti del settore, installatori e progettisti, una guida preparata con il know‐how dei costruttori, che sia riferimento per la scelta e la progettazione dei condotti sbarre. Oggi è possibile rispondere alla maggioranza delle esigenze impiantistiche richieste dalla trasmissione e distribuzione dell’energia partendo dall’illuminazione di uffici e capannoni per arrivare a grossi impianti industriali.

Nel volume si passano in rassegna le Norme e le direttive in vigore, si chiariscono alcune tematiche specifiche come il comportamento al fuoco e all’incendio e agli effetti del sisma. Vengono confrontati anche i due materiali utilizzati, rame e alluminio, per la costruzione dei condotti sbarre, analizzandone le diverse caratteristiche e peculiarità.

I condotti potrebbero essere considerati elementi poco intelligenti, ma si possono equipaggiare con apparecchi di protezione intelligenti e strumenti di misura e automazione dotati di comunicazione. Sono progettati e costruiti da costruttori che immettono sul mercato prodotti sempre innovativi, perfettamente integrati con gli apparecchi elettrici di cui può aver bisogno il processo industriale o l’impianto civile da alimentare. La collaborazione tra progettisti e costruttori è una sinergia necessaria a inserire nei progetti tutti gli elementi utili a tutelare gli interessi del committente, interessi di natura tecnica ed economica.

Il progetto di un impianto prevede di sottoporre al committente soluzioni tecniche accompagnate da una valutazione economica dell’investimento proiettato nel tempo. È il committente che fornisce al progettista i dati economici di partenza come la disponibilità e il periodo di ammortamento. Il costo dell’investimento deve tenere conto di numerose voci di costo. Le più significative sono: acquisto dei materiali, manodopera, costo della manutenzione ed evoluzione del sistema elettrico in relazione a modifiche già prevedibili in fase di progetto. Da questo punto di vista, i condotti sbarre rappresentano una scelta vantaggiosa.

Ma non solo, realizzare un impianto elettrico con i condotti sbarre consente di incrementare l’efficienza energetica del sistema con riduzione della massa delle materie prime impiegate; aumento del potenziale di riciclo; riduzione delle perdite delle linee elettriche; riduzione degli ingombri. La riduzione delle perdite, per il cliente finale, costituisce un risparmio economico reale e valutabile.

Clicca qui per scaricare il volume

 

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo sui Social Network e...

Articoli che ti potrebbero interessare:

Rivivi il convegno sull’innovazione AVE per l’architettura

Dal binomio tecnologia-design nascono le nuove linee di interruttori e una gamma domotica all’avan... (continua)

La sostenibilitĂ : una nuova opportunitĂ  per il professionista | Corso di formazione con crediti professionali

Il prossimo 5 giugno a Milano verranno esposti il Decreto sui Criteri Ambientali Minimi, le Certific... (continua)

Italia Solare: eliminare i dazi sul fotovoltaico per aprire il mercato

I soci dell'associazione hanno votato all’unanimità la contrarietà ai dazi antidumping sulle imp... (continua)

Impianto multiservizio, arriva la Linea guida del Cnpi

SeguirĂ  a breve un corso specifico sulla materia realizzato dallo stesso Cnpi, per sensibilizzare l... (continua)

In evidenza

Italia Solare: eliminare i dazi sul fotovoltaico per aprire il mercato

I soci dell'associazione hanno votato all’unanimità...