Home » Argomenti » Attualità » Sanificare l’aria con un recuperatore di calore

Sanificare l’aria con un recuperatore di calore

15/11/2018

La qualità dell’aria incide sul nostro benessere. Rinnovare l’aria all’interno di un ambiente è una delle prime regole della salute, ed è una delle convinzioni del passato rimasta intatta nel corso degli anni. Per avere un ambiente sano però non è sufficiente “aprire le finestre” e far circolare l’aria. Anche quella esterna infatti può contenere batteri, inquinanti, impurità e allergeni. Ecco perché, oltre al ricambio, è indispensabile effettuare anche una buona sanificazione dell’aria.

Rhinocomfort di Fantini Cosmi è la nuova soluzione per la sanificazione indoor. Si tratta del primo recuperatore di calore che ricambia l’aria e la sanifica, disintegrando e decomponendo le sostanze inquinanti, organiche e inorganiche presenti nell’aria immessa. Il sistema di sanificazione dell’aria si basa su un processo chiamato fotocatalisi: grazie all’azione combinata di una luce a LED che illumina il condotto attraverso cui passa l’aria e del vapore acqueo in esso contenuto, Rhinocomfort decompone le sostanze nocive presenti nell’aria immessa, restituendo aria purificata e a temperatura controllata. Si tratta di un processo certificato da esami di laboratorio che hanno dimostrato come il sistema sia in grado di eliminare la maggior parte dei batteri, delle impurità e degli agenti inquinanti.

STOP A MUFFE E UMIDITÀ. Rhinocomfort è comandato da un motore DC brushless con funzionamento a inversione di ciclo, che permette il continuo scambio d’aria tra interno ed esterno. Previene così la formazione di umidità e la comparsa di muffa sui muri, e i conseguenti disturbi dovuti all’aria viziata come mal di testa, irritazioni di occhi e gola.

RECUPERA FINO AL 90% DEL CALORE. Con l’arrivo della stagione fredda, uno dei principali problemi nelle abitazioni è la conservazione del calore. Riambiare l’aria negli ambienti e introdurre aria fredda significa inevitabilmente aumentare i costi e, di conseguenza, gli sprechi. Rhinocomfort è pensato per far fronte anche alle esigenze energetiche: permette di recuperare fino al 90% del calore contenuto nell’aria in uscita, e lo restituisce all’aria in entrata quando l’unità inverte il ciclo di ventilazione: ciò consente di abbattere considerevolmente i costi di gestione degli ambienti.

DOVE SI INSTALLA. Rhinocomfort può essere collocato nella stanza che presenta più problemi di umidità o nell’ambiente più vissuto della casa, dove si desidera un’aria più sana. È possibile anche collocare altre unità Rhinocomfort decentralizzate in vari ambienti della casa, collegabili all’unità “master” in modalità wireless. Rhinocomfort può essere installato solo sui muri perimetrali, che devono avere uno spessore compreso da un minimo di 24 cm fino a un massimo di 53 cm. La sua installazione è estremamente facile e veloce grazie anche alla griglia esterna a espansione che può essere montata sia dall’interno che dall’esterno della casa. Il tutto deve essere eseguito esclusivamente da tecnici professionalmente qualificati in quanto occorre rispettare le normative vigenti, in particolare per il collegamento elettrico del prodotto.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo sui Social Network e...

Articoli che ti potrebbero interessare:

ILLUMINOTRONICA 2018: una scommessa vinta

Giornate di confronto, networking e innovazione
. Prossima edizione a novembre 2019 (continua)

Internet of Light: illuminati e connessi

Il ruolo dell’illuminazione nella trasformazione digitale - 3 dicembre 2018 sede ANIE Federazione (continua)

Nuova divisione sonnen eServices e sonnenCommunity 2.0

Sonnen ha costituito la divisione Energy Services, che fornirà direttamente ai membri della sonnenC... (continua)

In evidenza

Aspiratore elicoidale da muro

La serie Punto Evo di Vortice è ideale per...

Segnalazioni ottiche con installazione “a scomparsa"

AVE offre una soluzione personalizzabile all’avanguardia...