Home » Argomenti » Illuminazione » Osram illumina le Stanze di Raffaello

Osram illumina le Stanze di Raffaello

06/06/2017

Osram ha donato alle Stanze di Raffaello a Roma una nuova illuminazione che, oltre a migliorare la fruizione dei capolavori da parte dei visitatori, garantisce l’ottimale conservazione degli affreschi e un notevole risparmio energetico.
L’illuminazione Led infatti non sottopone le opere d’arte a stress derivanti da gradienti termici né all’effetto indesiderato delle radiazioni ultraviolette e infrarosse; permette inoltre un significativo risparmio di energia e una resa cromatica senza precedenti. 
 
Grazie agli studi realizzati per la Cappella Sistina in cooperazione con l’Università di Pannonia, anche in questo caso Osram ha confermato la validità della tecnologia applicata al concetto dei "colori corrispondenti" per proporre una serie di illuminatori Led con un elevato livello di integrazione geometrica, nel rispetto delle linee guida di Osram: qualità, quantità di luce, tutela delle opere e dell’architettura esistente, corretta percezione dei colori contestualizzata all’opera d’arte.
 
Uniformità di illuminazione. Sono in totale 2400 Oslon Rgbcww gli emettitori Led utilizzati negli apparecchi Osram SdR440. Essi rappresentano la sintesi dello stato dell’arte negli illuminatori Led a 5 canali con driver embedded e controllo remoto wireless; la purezza e l’inviluppo dello spettro combinato unitamente a ottiche microprismatiche offrono una uniformità di distribuzione spaziale, insieme a valori altissimi dell’indice di riproduzione cromatica CRI > 98, tali da esaltare in egual misura i diversi pigmenti nelle differenti cromie.
 
Controllo puntuale dei parametri. Un sofisticato software permette inoltre di controllare punto a punto di tutti i principali parametri di regolazione dello spettro luminoso così da offrire la più ampia dinamica funzionale allo spazio circostante. La temperatura di colore è stata fissata in 3450 K, mentre i livelli di illuminamento stabiliti nella misura di 50-70 lux sono estremamente uniformi.
 
"Possiamo ammirare – ha commentato la dott.ssa Barbara Jatta, Direttore dei Musei Vaticani – la Stanze di Raffaello in una nuova luce. I sapienti restauri degli scorsi anni vengono valorizzati da questa innovativa illuminazione che permette di entrare nell’arte del Divin Pittore come mai prima d’ora".
 
"La proficua collaborazione con i Servizi Tecnici del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano e l’esperienza maturata nel progetto di illuminazione della Cappella Sistina hanno permesso di esaltare le opere di Raffaello, tutelando gli affreschi e pensando al risparmio energetico” ha aggiunto Carlo Bogani, Direttore esecutivo del progetto Osram.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo sui Social Network e...

Articoli che ti potrebbero interessare:

Lovato arricchisce la serie LTN di colonne luminose

La componibilitĂ  modulare assicura totale flessibilitĂ  e libertĂ  nella gestione degli elementi pe... (continua)

Da DKC il nuovo catalogo "Gallerie stradali e autostradali"

Si tratta di uno strumento completo e di facile consultazione, dove sono presenti i top di gamma del... (continua)

Plafoniera Automatica per il massimo controllo d’illuminazione

Triton Matic e Triton Q Matic sono l’unione di tecnologia e design firmata Arteleta (continua)

Come illuminare grandi spazi esterni

Le armature LED Polaris, con 5 differenti ottiche simmetriche e asimmetriche, rappresentano la soluz... (continua)

In evidenza

Rinnovabili, iter semplificato per i piccoli impianti

Nuova delibera ARERA per gli impianti al di...