Home » Argomenti » Domotica » Il videocitofono con trasferimento di chiamata su smartphone

Il videocitofono con trasferimento di chiamata su smartphone

21/05/2019

vModo, l’ultimo videocitofono progettato e lanciato sul mercato da Urmet, vanta tra le proprie funzionalità la possibilità di integrazione con i moduli Yokis per utilizzi domotici e il trasferimento di chiamata sul proprio smartphone.

Con un monitor 7” ampio e luminoso, vModo è dotato di quattro pulsanti soft touch: apriporta, apricancello, MUTE e un ultimo per altre funzioni accessorie programmabili. La funzione MUTE è doppia, standard o temporizzata, quest’ultima con disattivazione automatica e riattivazione della suoneria dopo 8 ore per non perdere eventuali chiamate.

Associato a “CallMe” – il sistema di inoltro di chiamata videocitofonica  sviluppato da Urmet – vModo offre anche la possibilità di trasferire la chiamata sul proprio smartphone per sapere chi ci sta cercando se non ci si trova in casa o se si è in una stanza lontana dal videocitofono.

vModo dispone di due canali radio Yokis (la linea smart home di Urmet Group) attaverso i quali è possibile predisporre funzioni di domotica/automazione (ad esempio accensione/spegnimento luci e gestione tapparelle al momento di entrare o uscire da casa) oltre a due uscite relé per la configurazione di servizi aggiuntivi, attivabili insieme a Yokis.

Pensato per il montaggio a parete, vModo è predisposto anche per le scatole a incasso 503 e le scatole rotonde con diametro di 60 mm e le sue dimensioni compatte (202 x 142 x 23mm) ne fanno un oggetto capace di dialogare al meglio con qualsiasi contesto domestico.

Il menù OSD consente di regolare in pochi semplici tocchi la luminosità, il contrasto o funzioni come la scelta tra i 5 toni di chiamata disponibili e la regolazione del volume. L’utente può inoltre scegliere tra la funzione “mani libere” e quella push to talk (in ambienti particolarmente rumorosi).

Un ulteriore vantaggio offerto da vModo è la facilità di installazione, agevolata dall’assenza di alimentatore locale che riduce i tempi di cablaggio.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo sui Social Network e...

Articoli che ti potrebbero interessare:

Il videocitofono standard ora è anche connesso

Classe 100 è la nuova offerta di videocitofoni e citofoni standard BTicino (continua)

Videocitofono standard connesso

Classe 100X è un videocitofono standard che rinuncia al touch screen, ma non alla consultazione via... (continua)

Aprire la porta con uno sguardo grazie al riconoscimento facciale

Comelit propone una nuova funzionalità di riconoscimento facciale per il proprio videocitofono Mini... (continua)

Assistenti vocali: una nuova dimensione smart per controllare la casa domotica

AVE DOMINA plus consente di governare la smart home attraverso i principali assistenti vocali (continua)

In evidenza