Home » Argomenti » Attualità » Smart city e interoperabilità, serve una logica di filiera

Smart city e interoperabilità, serve una logica di filiera

26/09/2018

Oggi, quando si parla di smart city si fa riferimento a una molteplicità di applicazioni e servizi basati sull’utilizzo di nuove tecnologie volti a offrire una migliore qualità della vita ai cittadini. Aree smart parking, wi-fi, illuminazione intelligente, sensoristica e videosorveglianza, smart grid, building management, controllo e gestione dei rifiuti, mobilità elettrica sono alcuni dei possibili aspetti di una città intelligente. Tutti devono però basarsi su un unico sistema in cui Internet of Things e nuove tecnologie possano fare da filo conduttore.

Ma come potranno integrarsi le nuove tecnologie a quelle esistenti per dare origine alle città intelligenti? Un’idea la fornisce il Centro Studi Assolombarda, secondo il quale il framework di una città intelligente deve basarsi su 4 livelli:

  1. Infrastrutture e reti: le dotazioni tecnologiche abilitanti per la costruzione della smart city
  2. Sensoristica: IoT per la raccolta dei big data utili alla gestione da remoto delle infrastrutture
  3. Service delivery platform: elaborazione e valorizzazione dei dati del territorio raccolti
  4. Applicazioni e servizi: applicazioni e servizi a valore aggiunto per i cittadini, forniti tramite app

Questi livelli devono essere integrati e ci deve essere un linguaggio comune per la raccolta e l’analisi dei dati. La parola d’ordine è quindi interoperabilità. Servono inoltre maggiori competenze sul fronte tecnologico e digitale anche i vari professionisti e una maggiore collaborazione tra i professionisti secondo una logica di filiera. È ciò su cui punta Assodel – Associazione Distretti Elettronica attiva dal 1983 – che sta portando avanti una fiera di filiera e momenti di condivisione tra i vari operatori del settore. Per rendere l’integrazione e l’interoperabilità concrete.

L’appuntamento più importante è previsto per il 29, 30 novembre e 1 dicembre a BolognaFiere con ILLUMINOTRONICA la mostra convegno per il nuovo mercato dell’integrazione e dell’IoT. Uno dei focus applicativi della manifestazione sarà proprio la Smart City, alla quale sarà dedicato un convegno nel pomeriggio di giovedì 29 novembre.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo sui Social Network e...

Articoli che ti potrebbero interessare:

ILLUMINOTRONICA 2018: una scommessa vinta

Giornate di confronto, networking e innovazione
. Prossima edizione a novembre 2019 (continua)

Internet of Light: illuminati e connessi

Il ruolo dell’illuminazione nella trasformazione digitale - 3 dicembre 2018 sede ANIE Federazione (continua)

Nuova divisione sonnen eServices e sonnenCommunity 2.0

Sonnen ha costituito la divisione Energy Services, che fornirà direttamente ai membri della sonnenC... (continua)

Sanificare l’aria con un recuperatore di calore

Test di laboratorio confermano che Rhinocomfort decompone le molecole di sostanze nocive presenti n... (continua)

In evidenza

Aspiratore elicoidale da muro

La serie Punto Evo di Vortice è ideale per...

Segnalazioni ottiche con installazione “a scomparsa"

AVE offre una soluzione personalizzabile all’avanguardia...